sul treno in Giappone

Sono Annalisa – amo scrivere e condividere

Empatica, gentile, testarda
e disordinata

Bergamasca di nascita e con sangue metà pugliese ma mi sento cittadina del Mondo.

Mamma dal 2019 e appassionata di viaggi, ho deciso di aprire questo blog per condividere pensieri ed esperienze, che possano essere utili o anche solo tenere compagnia. Vorrei che fosse un posto nel quale sentirmi libera di essere me stessa e dove poter accogliere chi avesse voglia di accompagnarmi in questa avventura.

Per conoscermi meglio..

Studio e lavoro

Sono sempre stata attratta dalle materie umanistiche ma alla fine mi sono diplomata in un professionale aziendale. Quando è stato il momento di scegliere l’università, invece che pensare alle mie inclinazioni ho considerato solo le possibilità lavorative e ho fatto un tentativo alla facoltà di Economia, miseramente fallito. Dopo qualche anno di lavoro in ufficio, complice la crisi economica, mi sono ritrovata disoccupata e ho iniziato a mandare cv per qualsiasi impiego.

Dal 2014 al 2023 sono stata addetta vendita in una catena della gdo. Lavorare con il pubblico mi ha tolto completamente la fiducia nel genere umano e fatto capire l’importanza di sorridere ed essere gentili, sempre. 

La passione per i viaggi

Shirahama - Giappone

Ho iniziato a viaggiare dopo il 2008, quando ho conosciuto Mariano, mio marito. Insieme siamo andati alla scoperta di diversi luoghi e tradizioni in giro per il Mondo. Condividiamo la passione per i viaggi e tutto quello che comprende: visitare, conoscere, assaggiare, scoprire, stupirsi, imparare, crescere.

Amo pianificare i viaggi in ogni dettaglio per cercare di sfruttarli al massimo ed essere preparata per quello che mi aspetta. È una cosa che richiede parecchio tempo, appunti e ricerche. Mariano invece è amante delle sorprese e non gli piace avere anteprime.

Una volta però la sorpresa l’ha fatta lui a me: ci trovavamo a Barcellona, ultima tappa di un viaggio in moto per la Spagna e, sulla scalinata del Museo Nazionale di Arte, mi ha chiesto di sposarlo.

La passione per i viaggi però non è ancora riuscita a farmi passare la paura di volare. Ogni volta che devo prendere un aereo inizio ad avere l’ansia dal momento in cui prenoto il biglietto.

Vita da mamma

Il 26 agosto 2019 sono diventata mamma di Camilla ed è iniziata una nuova fase della mia vita.

primo contatto

Durante la gravidanza ho scelto di farmi accompagnare da un’ostetrica, ho frequentato un corso in piscina specifico per gestanti e uno di preparazione al parto. Grazie a questi percorsi sono arrivata al parto con consapevolezza e positività.

Purtroppo però, in seguito a complicazioni durante il travaglio, ho dovuto affrontare un cesareo d’urgenza e abbiamo avuto un inizio difficile, di quelli che ti fanno sperare di essere in un incubo e che tutto finisca presto. Da quell’esperienza traumatica ho capito di essere molto più forte di quanto pensassi e ho fatto pace con me stessa, imparando ad amarmi. La maternità mi ha cambiata profondamente. 

Il 24 settembre 2022 è arrivata Gaia, dopo un travaglio di prova (TOLAC) che si è svolto ed è terminato esattamente come il primo, con un cesareo d’urgenza. Questa volta però fatto in tempo, per evitare ulteriori complicazioni.

In conclusione

In questo blog potrebbe finirci un po’ di tutto, direttamente dalla mia testa piena di pensieri scoppiettanti e dalle esperienze che ho vissuto. Nello specifico troverai approfondimenti sulla maternità, che seguiranno la crescita delle mie bimbe e la mia evoluzione come mamma, e sui viaggi che ho fatto, a partire dalla loro organizzazione. Spero che tu mi voglia accompagnare in questa avventura!

Vieni a trovarmi anche su Instagram, ti aspetto… A presto!

it_ITItalian